Ascesso Dentale - VVDent Forniture Odontoiatriche

Vai ai contenuti

L'ascesso gengivale è una sacca purulenta e infiammata che si forma sulla gengiva, intorno all'alveo dentale. La causa principale è un'infezione batterica, che può a sua volta essere originata da una carie, da scarsa igiene, o da un trauma.

In ogni caso, sebbene si tratti di un problema facilmente curabile, un ascesso che si formi nella gengiva non va mai trascurato, perché tutte le infezioni che interessino il cavo orale possono facilmente "migrare" in altre zone del corpo, diventando sistemiche.
In genere l'ascesso, quindi la tumefazione purulenta, comincia a formarsi vicino alla radice del dente, ma se non viene trattato subito si esntende alle porzioni gengivali vicine trasformandosi, da dentale, a gengivale.

Quali sono i sintomi?

La zona colpita appare rigonfia e arrossata, e naturalmente piuttosto dolente, tanto da rendere difficoltosa l'operazione di igiene dentale consueta e la masticazione.


Tuttavia, il dolore aumenta con l'estenersi del gonfiore e dell'infiammazione, motivo per cui inizialmente potrebbe non dare particolare fastidio. Vediamo le cause dell'ascesso gengivale e i fattori di rischio. Spesso questo tipo di infezioni si verifica in chi sia portatore di protesi dentarie, di dentiere o capsule, soprattutto se l'igiene non sia stata delle migliori.
Infatti piccoli frammenti di cibo possono introdursi tra l'alveo dentale e la protesi, marcendo e favorendo, in tal modo, la proliferazione batterica e la conseguente infezione. Anche depositi di tartaro, carie e gengiviti non curate o piccole ferite possono prvocare la suppurazione gengivale e quindi l'ascesso.

Come si cura questa specifica infezione?

Innanzi tutto, in questi casi è meglio evitare il fai da te e recarsi dal dentista, il quale, valutando l'estensione dell'infezione, stabilirà le cure e le misure igieniche necessarie per risolvere il problema. In linea generale per un ascesso, di qualunque tipo, si prescrive una terapia antibiotica, dal momento che si tratta di una infezione batterica, ma se la produzione di pus è abbastanza abbondante, il dentista potrebbe procedere ad un drenaggio della tasca gengivale.

Per alleviare l'infiammazione e disinfettare la zona si possono effettuare degli sciacqui a base di acqua e bicarbonato di sodio o di acqua e sale. Per il resto, una volta che si cominci la cura antibiotica l'infezione passerà presto, ma è importante prevenire le recidive con una scrupolosa igiene orale e controlli frequenti dal proprio dentista.

Torna ai contenuti