BLOG ODONTOIATRIA - VVDent Forniture Odontoiatriche

Vai ai contenuti

Il Principio di Pareto

VVDent Forniture Odontoiatriche
Pubblicato da in ECONOMIA ·
Tags: MarketingproduttivitàPareto
Nel business esistono diverse regole e strategie riconosciute per essere più efficiente, migliorare risultati e vendite, ottenere risultati differenziali dalla concorrenza. Uno di questi è il Principio di Pareto: la Regola 80-20 che devi conoscere se vuoi aumentare l’efficienza del tuo business!

“Puoi ottenere l’80% del risultato con il 20% dello sforzo”

Bello in teoria, no? Poter ottenere grandi risultati in poco tempo e  con il minimo sforzo.

Ma come in tutte le cose che sembrano troppo belle per essere vere, c’è il trucco. E anche il principio di Pareto (detto anche principio 80/20)  non è così semplice come la sua definizione potrebbe far pensare.  Questo non significa che non sia efficace, anzi, se lo sai usare bene il  rapporto 80% del risultato con il 20% dello sforzo è raggiungibile, ma devi sapere come farlo.

Iniziamo da una spiegazione base. Leggi questo capitolo anche se hai  letto un milione di volte la definizione di Principio di Pareto, perché la mia spiegazione è un po’ diversa dal solito...

Il Principio di Pareto,  noto anche come la regola del 80/20, che prende il nome da Vilfredo Pareto, uno dei più maggiori economisti italiani, è una legge empirica  che afferma che 80% degli effetti o dei risultati prodotti sono la conseguenza del solo 20% delle cause.

Pareto teorizzò questo concetto in seguito ad uno studio da lui fatto  nel quale dimostrava che il 20% della popolazione deteneva l’80% della  ricchezza, che il 20% dei venditori faceva l’80% delle vendite mentre il  restante 80% dei venditori faceva soltanto il 20% delle vendite. Ma questo principio ha una validità generale e può essere applicato in qualunque ambito, non soltanto in quello economico.

Per esempio, l’80% dello stress che tu hai è generato dall’20%  dei motivi che possono causarlo...
Un altro esempio potrebbe essere quello del tuo guardaroba o della  rubrica del tuo telefono.
Il fatto è che il tuoi vestiti preferiti sono il 20% dell’intero guardaroba e li indossi l’80% delle volte... Riguardo alla rubrica, il 20% dei tuoi contatti sono quelli che senti più spesso (l’80% delle volte), mentre il restante 80% dei contatti li senti molto raramente (il 20% delle volte).

Se hai un’attività tua, allora sappi che il Principio di Pareto vale anche per il business:  l’80% del tuo utile deriva dal 20% delle attività che porti avanti.  Quindi se ti concentri su quel 20% e lasci perdere l’80%, guadagnerai di  più lavorando di meno. E ti assicuro che questa non è un numero campato  in aria: da quando ho scelto di applicare la teoria del Principio di Pareto alla mia attività, i risultati li ho notati eccome.

Questa proprietà è un vero gioiello quando si parla di gestione del tempo:  visto che il time management è per la maggior parte scegliere quali  attività fare al posto di altre, concentrarti sul 20% che ti porta più risultati è la via migliore per avere tempo di fare qualsiasi cosa.

Ma non bisogna focalizzarti sul numero, ma sul principio:  una grande parte dell’output viene generata da una piccola parte di  input.

Le persone che vivono secondo questo principio, e ottimizzano il  proprio tempo e risorse dando priorità alle attività giuste, sono quelle  che “vincono”. E uso questo termine generico perché non importa quale sia il tuo obiettivo, o come tu definisca il successo: se sfrutti la leva che ti dà il Principio di Pareto, vincerai in qualsiasi cosa. Ma è qui che arrivano i problemi...

I 2 problemi nascosti del Principio di Pareto

Se fosse tutto così facile, allora saremmo tutti felici e realizzati.  Visto che non è così, deve esserci l’inghippo. E infatti è così.
La verità è che, pur essendo conosciuto, in pochi sfruttano il Principio di Pareto nel modo giusto. Questo perché la sua applicazione ha due grandi problemi: quando impari a identificarli e superarli, avrai la strada veramente spianata per il tuo successo personale e professionale.
È difficile capire su quali attività concentrarsi

Questa è la più difficile, perché le persone pensano sempre al “cosa” ma mai al “come”. Basta poco per imparare il Principio di Pareto: leggi la definizione,  arrivi a metà di questo articolo, e sei a posto. Ma applicarlo alla tua vita o al tuo business, è tutto un altro paio di maniche. Non esiste uno schema preciso che puoi seguire per sapere dove sta l’80% e dove il 20%, perché ogni situazione è diversa. Conoscere il solo principio non ti servirà a niente, se non hai un sistema efficace per identificare quali input sono indispensabili e quali sono solo rumore di fondo. Questa è una capacità che viene con l’esperienza, non si scappa.  Più diventi esperto in una singola attività, più ti renderai conto che certi input generano un output maggiore di altri. Diventare esperto in qualcosa significa anche questo.

Quindi, ecco un esercizio che puoi fare tutti i giorni per aiutarti a sfruttare la potenza del Principio di Pareto: per qualsiasi tua attività, cerca di capire qual è il 20% che ti dà l’80%  del risultato. Perché non esiste un ambito nel quale tu non possa  applicare il principio. Ed è questo il secondo, grande problema che blocca le persone dal loro successo…

Il Principio di Pareto funziona con qualsiasi cosa

Una delle scuse che si sente più spesso, è: “la mia situazione è diversa”. Non cercare scuse, trova soluzioni.

Anche con il Principio di Pareto, un sacco di gente pensa che non funzioni nella propria situazione. Invece no, sbagliato: l’80/20 funziona sempre, senza condizioni. Se pensi che non sia vero, allora non hai cercato abbastanza.

Impara a trovare il 20% più importante in qualsiasi cosa: da ogni ambito del lavoro, ai tuoi obiettivi personali, al riposo e lo svago, eccetera, eccetera. Nel  lavoro, dedica il tuo tempo solo a quelle attività che danno un vero impatto positivo alla tua azienda. Nel tempo libero, spendi solo sul 20% che ti rende veramente felice (e in questo modo riesci anche a risparmiare un sacco di soldi). Si potrebbe scrivere un intero libro, ma riassumendo in poche righe tutti i concetti più importanti, anche qui applico 80/20 in azione...

Conclusione

Se veramente vuoi dare una bella scossa alla tua vita, inizia a notare come ogni attività impatti sul risultato finale. Molte persone si accontentano di dire “facendo X mi avvicino al mio obiettivo (o ottengo un risultato positivo), quindi va bene così”. No, non va bene così. Nemmeno alla lontana. Significa che ti stai circondando di rumore di fondo, significa che i tuoi risultati saranno sempre mediocri. Se vuoi fare il vero salto, non puoi accontentarti di raccogliere le  briciole. Devi trovare le attività che danno i risultati migliori con il minor sforzo, e concentrarti solo su quelle. Solo allora la qualità della tua vita potrà migliorare sensibilmente.

La legge di Pareto quindi serve a darci una fotografia di una situazione, un  punto di partenza per effettuare delle valutazioni. Spesso però si trovano opinioni che lasciano pensare che tale principio dica da solo  cosa fare, come procedere. Che ci indichi il punto di arrivo, cosa  continuare a svolgere e cosa tagliare. Niente di più errato. Ogni strumento ha la sua utilità e il Principio di Pareto può essere  importante nel prendere decisioni. Sta a noi però valutare i dati e darci la flessibilità di valutare, ogni volta, caso per caso, cos’è meglio per il nostro gruppo, per la nostra azienda, per la nostra famiglia, per noi stessi.

V^V


Condividi



VVDent.it © Copyright 2017 - All rights reserved
Ai sensi delle linee guida del Ministero della Salute, si avvisa che le informazioni contenute sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.
© 2018 VVDent - All right reserved | info@vvdent.it
Torna ai contenuti